Notice
  • There was a problem rendering your image gallery. Please make sure that the folder you are using in the Simple Image Gallery Pro plugin tags exists and contains valid image files. The plugin could not locate the folder: media/k2/galleries/369
Marlon Brando: disquisizione iperbolica sul "recitare"

Marlon Brando: disquisizione iperbolica sul "recitare"

Marlon Brando: disquisizione iperbolica sul recitare

Cliccando il link ⬆️qui sopra⬆️ accederete ad una particolarissima intervista rilasciata da Marlon Brando a Dick Cavett, riguardo la capacità di recitare.

Nel suo stile provocatorio ed elusivo, Brando sempbra che segua un ragionamento con sè stesso, sembra che prosegua un suo ragionamento ad alta voce, e il dialogo con il giornalista sembra che quasi lo disturbi, perchè lo costringe a soffermarsi a spiegare concetti che invece per lui sono cristallini.

Io ritengo che Brando sostenga questa tesi così estrema per modestia, o falsa modestia o disagio (sì, proprio disagio: per Brando il contatto umano e il parlare di sè era estremamente fastidioso); sono dell'avviso che la differenza tra il vivere sostenedo ruoli e fingendo stati d'animo, e il recitare in modo sublime un ruolo, consista proprio nella capacità di farlo "a comando": ogni sera a teatro, ad ogni ciack, spezzettando l'azione in tanti piccoli momenti, a favore di ogni inquadratura, mantenendo il controllo del corpo, dei gesti, degli sguardi; mantenendo l'evoluzione della personalità del personaggio durante i numerosi giorni delle riprese.

 

Image Gallery

{gallery}369{/gallery}
Last modified on%PM, %13 %608 %2019 %15:%Aug

Leave a comment